Il Quintetto

Associazione Atistica Europea - Roma

Articoli pubblicati in questa sezione.

pianista ungherese è nato nel 1961. Dopo gli studi musicali al Conservatorio di Novi Sad, sua città natale, ha studiato all'Accademia di Musica "Ferenc Liszt" di Budapest, dove ha conseguito la laurea in pianoforte nel 1986. Svolge attività concertistica dall'età di 15 anni e finora ha fatto più di 200 concerti in vari paesi europei come solista e con orchestra (Ungheria, Jugoslavia, Austria, Italia e Australia). E' vincitore di numerosi concorsi nazionali e del Concorso Internazionale "In memoriam Joseph Haydn", svoltosi in Gyõr (Ungheria) nel 1982. Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la Radiotelevisione nazionale Ungherese, per la Radiotelevisione statale Jugoslava, per la RAI e per la ABC. E' stato invitato più volte a far parte della giuria in concorsi internazionali ("Sognare Musica" di Chieti, Concorso "Bellini" di Caltanissetta, Concorso "Liszt - Bartòk" di Budapest). Dal 2001 è "Guest Lecturer" della Fondazione Ferenc Liszt di Budapest. Nell'Agosto 2007 gli è stato conferito il Premio Internazionale "Sicilia - Il Paladino" per il concertismo.

 
 

è nato nel 1960. E' docente di Storia della Musica nella sezione spettacolo del Liceo Classico “Lucrezio Caro” di Roma. Ha studiato recitazione e dizione con docenti dell'Accademia Nazionale "Silvio D'Amico" di Roma. Ha frequentato i Corsi di Storia del Teatro presso la Facoltà di Lettere dell'Università "La Sapienza" di Roma. Ha maturato la sua formazione teatrale nell'ambito del Teatro Stabile di Sicilia diretto da Aldo Formosa. Nel 2005 ha partecipato con l'Istituto Nazionale del Dramma Antico (INDA) di Siracusa nella produzione di "Antigone" di Sofocle con la regia di Irene Papas. Ha collaborato con la Società "Dante Alighieri" di Siracusa recitando il "Canzoniere" del Petrarca con la presentazione del poeta Edoardo Sanguineti. Si è esibito in diversi teatri italiani con successo di pubblico e di critica. Ha recitato a Roma al Teatro di Marcello e in Villa Torlonia nell'ambito del Festival Musicale delle Nazioni 2007 accompagnato dal pianista Ede Ivan.

 
 

Dal Dal 1982 ha recitato con la Compagnia Stabile del "Teatro di Sicilia".
Con la regia di Aldo Formosa ha interpretato ruoli di protagonista in testi di: A. Cechov, Roussin
e Gray, L. Sciascia, L. Pirandello, A. Formosa, G. Verga, N. Savarino, G. Lentini, ed altri.
Da ricordare:

-     "Sipario per Tre" - da A. Chechov e L. Pirandello (Teatro "P. Neruda", Nimes, Francia)
-          "Musica di Foglie Morte" di Rosso di San Secondo, due versioni teatrali (la prima ripresa da RAI 2 per le celebrazioni di Rosso di San Secondo, e la seconda con Sergio Graziani e Mariella Lo Giudice)
-          "Insieme contro la Mafia" da L. Sciascia, G. Fava e AA.VV.(con Arnaldo Ninchi e Miko Magistro)
-          "Vittorini e Siracusa", Celebrazioni del 30° della scomparsa dell'Autore Siracusano (con  Eduardo Siravo)
-          "Era il Tempo di Dafni il Pastore" da Teocrito, traduzione e versione di Melo Freni
-          "Le Slaadi" di R.M. Sciuto - per la Croce Rossa Italiana
-          “Elena o la gioia di vivere “ – di Roussin e Gray
-          "Inaugurazione" di Rosso di San Secondo (Atto unico - monologo) (Teatro Vasquez, Siracusa, 2001 e Teatro Eden di Treviso, 2005)
-           “Serata d’onore per Tea” di Aldo Formosa – Regia dell’Autore (Teatro Vasquez)
-          “Scendendo dal cavallino della giostra”  di Aldo Formosa – Regia dell’Autore – Premio speciale della Giuria “Schegge d’autore” di Roma per la scrittura teatrale 2005
-          Recital di Poesie per la “Dante Alighieri”.
- E' stata insignita del “Premio Internazionale Sicilia - Il Paladino"  per il Teatro.
- Ha ricevuto il “Premio Aretusa” per l’Attività Teatrale.
- Ha preso parte a Convegni Internazionali, Manifestazioni d’Arte e di Cultura, Simposi letterari, Letture drammatiche di Prosa e Poesia, in varie Sedi come: Palazzo Normanni (Palermo), Libreria “Croce” (Roma), Palazzo Trigona Canicarao (Noto), Palazzo Vermexio (Siracusa).
- Ha seguito i corsi della Scuola di Teatro dell’INDA.
- Ha partecipato alla Trasmissione televisiva di RAI 1 “Salviamo il Barocco”,  Regia di Melo Freni.
- Ha preso parte da protagonista anche con la Compagnia “Palcoscenico” di Saro Miano con personaggi di: A. Ayckbourn,  A. Nicolaj, A. Lo Castro, L. Pirandello, N. Simon, N. Martoglio, D. Benfield.
- E’ stata invitata come Ospite d’onore in importanti Eventi di recitazione presso numerosi sodalizi, tra cui la Croce Rossa Italiana, a Roma, Palermo, Messina, Treviso, Nîmes ed altre città.
- Ha ricevuto attestazioni di stima da Sbragia, Moriconi, Ferro, Vasile, Baudo, Di Martino, che ne hanno lodato le interpretazioni.
- Ha recitato, tra gli altri, con Sergio Graziani, Edoardo Siravo, Mariella Lo Giudice, Arnaldo Ninchi, Leo Gullotta, Miko Magistro, in varie occasioni artistiche di Aldo Formosa.

 
 

Nata a Roma, si è perfezionata in canto lirico con il soprano Mirella Ronconi Solenghi, preparando i ruoli di repertorio con il Maestro Rolando Nicolosi. Ha interpretato in Italia e all’estero opere liriche dal grande repertorio (Bohème, Suor Angelica, Traviata, Trovatore, Don Giovanni, Nozze di Figaro, Così fan tutte), opere sacre e messe, di Verdi, Puccini, Mozart, Pergolesi, Rossini, Vivaldi. Ha registrato per la casa discografica Bongiovanni “Il sagrifizio di Abramo” di Cimarosa e “La clemenza di Tito” di Caldara, e per la Chicco Classica lo “Stabat Mater” di Rossini con il Baritono Simone Alaimo. Ha collaborato spesso con Radiotelevisione italiana e nell’Aprile 2004 ha cantato alla sala Nervi in Vaticano in onore del compleanno di Papa Giovanni Paolo II, evento trasmesso in mondovisione su Rai International. Recentemente ha interpretato l’Ave Maria del Maestro Rolando Nicolosi trasmessa due volte su Rai 2.

 
 

Nata a Bologna, intraprende la carriera lirica a 18 anni, studiando presso la R. Accademia Filarmonica della sua città. Nel 2004 si iscrive al Conservatorio di Modena, diplomandosi brillantemente 4 anni dopo in canto e frequenta corsi di perfezionamento con il tenore Sergio Bertocchi e la pianista Paola Molinari. Partecipando con esito positivo a numerosi Concorsi Internazionali, ha iniziato la sua carriera cantando concerti presso teatri e auditorium dell’Emilia Romagna, Umbria, Vienna, Saragozza e composizioni sacre (“Stabat Mater” di Pergolesi, “Stabat Mater” di Rossini, “Petite Messe Solennelle” di Rossini).
Ha poi cantato in forma semi-scenica “L’Italiana in Algeri” di Rossini, “Suor Angelica” di Puccini e “Sonnambula” di Bellini, quest’ultima in collaborazione dei cantanti del New National Theatre of Tokyo Young Artist Training Programme.
Tra i suoi prossimi impegni: “Messa di Requiem” di Donizetti a Modena e Mirandola, concerto in memoria di Handel, concerti in Emilia e Sicilia.

 
 

Chen Suwei, è nato a Suzhou nel 1979. Sin da bambino è stato influenzato dall’atmosfera musicale che si respirava nella sua famglia mostrando uno straordinario talento musicale. Si è diplomato al “Vocal Department” del Conservatorio di Shanghai nel 2002 ottenendo il “Bachelor Degree”, sotto la guida del Maestro Gu Ping e del Maestro Zhou Xiaoyan. Ha preso il “Master Degree” presso il Conservaotrio Tchaikovsky in Ukraina studiando sotto il famoso maestro vocale Prof. Gandraziuk, presidente dello stesso Conservatorio. Tornato in partia ha continuato gli studi sotto la guida del famoso basso Luan Feng.
Dal 2001 al 2008 ha fatto svariati concerti da solista ricevendo ottime recensioni. Ha quindi iniziato la cooperazione con l’International Opera Center di Zhou Xiaoyan nel ruolo di Nemorino in L'elisir d' amore (Donizetti) e di Almaviva ne Il barbiere di Siviglia (Rossini). Ha cooperato con l’Opera Center del Conservatorio di Musica Tchaikovsky, in Ukraina, nel ruolo di Canio nei Pagliacci (Leoncavallo), di Lenski in Eugen Onegin (Tchaikovsky) e di Alfred ne La Traviata (Verdi).
Ha vinto il Secondo premio nel Concorso Internazionale - "Ritorna Vincitor" del 2007 in Italia. Ha partecipato al "National Youth Singers Competition" indetto dalla CCTV (la TV Nazionale Cinese) nel 2008 vincendo il Terzo Premio come Cantante. Ha vinto il Terzo premio nel Concorso Internazionale per Cantanti Lirici - "Rolando Nicolosi" nel 2009 in Italia.

 
 

Nata in Giappone da famiglia musicale: padre direttore d’orchestra e coro, madre soprano, fratello violinista compositore. Segue dall’infanzia la vita musicale con la famiglia e nel 1998 si laurea presso la TOHO GAKUEN SCHOOL OF MUSIC di Tokyo risultando prima classificata nel corso di canto.

 Nel 1999 ottiene grande successo interpretando Santuzza in “Cavalleria Rusticana” in forma di concerto al teatro Politeama di Palermo. Tra il 1999 ed il 2002 ha tenuto numerosi concerti in varie citta’ del Giappone insieme al tenore Antonio Li Vigni ed al brillante baritono Nicola Alaimo.

Con la maternità sospende il canto per riprendere nel 2008 ottenendo il ruolo di Violetta in “La Traviata” di Verdi che esegue nel maggio 2009 in Giappone.

 
 

è nata a San Pietroburgo (Russia) da una famiglia di celebri musicisti. Ha iniziato gli studi di pianoforte a 5 anni presso la Scuola Speciale del Conservatorio “Rimski-Korsakov” di San Pietroburgo. Tenne il suo primo concerto a solo 12 anni nella Sala Grande della Filarmonica. Ha studiato al Concervatorio di San Pietroburgo pianoforte e canto lirico, è diplomata due volte con massimo dei voti e la lode e ha approfondito gli studi di canto a Londra (Guildhall School of Music and Drama).
Vincitrice di vari concorsi internazionali, tra altri il I° Premio del concorso pianistico di Senigallia e III° Premio del concorso pianistico UNISA in Sudafrica; come cantante ha vinto i concorsi così importanti come “Maria Callas Grand Prix” ad Atene (I° Premio), ‘s-Hertogenbosch in Olanda (Grand Prix), “Premio Valentino Bucchi” a Roma (I° Premio 2007) e medaglia d’onore del Presidente della Repubblica Italiana, altri premi - concorsi “Alfredo Kraus”, “Montserrat Caballé” e “Giuseppe Di Stefano”. Veronica Amarres è un’artista unica che unisce in se il talento straordinario per due campi così diversi.

Svolge attività concertistica in Europa, America del Nord e del Sud, Giappone, ha preso parte a numerosi festival in tutto il mondo, tra altri Schleswig-Holstein Musikfestival, “Rossini in Wildbad”, Ferenc Liszt-Festival (Germany); “Brazile 500 Anniversary” a Rio de Janeiro, Ravinia Festival (USA), Festival d’opera “Katia Popova” (Bulgaria). Ha collaborato con famosi direttori e orchestri come Peter Maag, Claudio Scimone ed “I Solisti Veneti”, Zoltan Pesko, Alberto Zedda, Saulius Sondeckis e Orchestra da Camera di Lituania, Marc Soustrot, Paul Goodwin, Dmitri Kitajenko e. a. I suoi maestri principali sono la grande Christa Ludwig, la famosa americana Grace Bumbry, professore Rudolf Piernay; e nel campo pianistico – grande musicista estone Bruno Lukk, il virtuoso pietroburghese Valery Vassiliev e Christoph Eschenbach. Masterclass con Renato Bruson, Fiorenza Cossotto, Gianni Raimondi, Antonietta Stella.

Ha interpretato: “Werther” con Alfredo Kraus (Las Palmas), Requiem di Mozart a “Carmen” di Bizet al Barbican Center (Londra), concerti alla Sala Filarmonica di Monaco (Germania) e al “Munich Biennale Festival”, Santuzza in “Cavalleria rusticana” di Mascagni (tournée in Campania con Bruno Aprea), “Juditha triumphans” di Vivaldi (Vaticano), concerto a Roma nella presenza del Presidente Carlo Ciampi, concerti in Lituania (concerto per pianoforte di Ciaikovski, arie di Rossini e di Verdi), recital alla Sala Filarmonica di San Pietroburgo, Mozart “La finta semplice” e Requiem In Memoriam di Marcello Viotti (Teatro La Fenice, Venezia), “Cenerentola” e “Così fan tutte” (Milano), “Barbiere di Siviglia” (Montecorvino Opera Festival, Teatro Capranica di Roma), numerosi concerti in Europa, Nord- e Sudamerica, Giappone, Gala-concerto al Prinzregententheater di Monaco (Germania, 2005) insieme con Francisco Araiza, Edita Gruberova, Vesselina Kasarova etc. 2006: Concerto dedicato a Farinelli e Malibran con le prime esecuzioni in Russia delle arie di Broschi, Donizetti, Gluck e Mendelssohn. 2007: concerti in Germania, Russia, Italia (p.e. al Consolato Generale di Spagna presso la Santa Sede), tournee con “Barbiere di Siviglia” (Rosina) in Italia. 2008/2009: contralto solo nella Sinfonia n.9 di Beethoven (Basilea), tournée in Europa con diverse orchestre.

 Scrivono di lei:
Talento drammatico, la grande bellezza di voce e ricchezza del timbro. (La libre belgique”, Bruxelles)
La mezzosoprano Veronica Amarres è una vera scoperta. (The Chronicle”, London)
Veronica Amarres è un artista straordinaria... La intonazione e articulazione della coloratura è stata così precisa che sembrava uscita dalla tastiera, nascosta nel petto. (Lietuvos rydas”, Lituania)
La culminazione della serata è stato l’esibizione di Veronica Amarres. Nonostante sua giovane età lei possiede una voce insolitamente matura. Suo repertorio estende dalla opera drammatica al sensibile barocco e al humour leggero... Ci sono tanti famosi “opera-stars”, i re e le regine del tango, maestri di Lieder, ma se uno vorrebbe riunire la capacità di recitare commedia, il canto barocco, interpretazione di Lieder e la qualità di grande Diva nella stessa cantante – la lista dei nomi sarà molto limitata e il nome di Veronica Amarres senza nessun dubbio l’appartiene.  (Kaleva”, Finlandia)
La voce della classe mondiale... L’esecuzione brillante – culminazione della stagione concertistica. (Neuburger Rundschau”, Germania)
Molto graziosa Veronica Amarres nel ruolo di Rosina, un’ugola d’oro nei gorgheggi rossiniani. (Il Giornale d’Italia”)
Veronica Amarres è uno dei migliori contralti rossiniani della scena contemporanea. (La Libertà”)
Veronica Amarres ha attirato l’attenzione del pubblico con la sua voce bella, scura e contemporaneamente con gli acuti sicuri brillanti, che ha svegliato nei pensieri l’associazioni con la Callas. Inoltre la sua voce durante il concerto si apriva come un fiore e agiva con eleganza e sicurezza. Lei è capace di esprimere il carattere del personaggio con il minimo di gesti e maneggia tanti volti diversi sapendo come usare il timbro nella maniera più giusta. Passione, tragedia o allegria – Veronica Amarres è in possesso di tutta la tavolozza delle emozioni. (Badische Zeitung”)

 
 
Pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

 


In edicola

Spazio Pubblicitario

Spettacoli degli Amici




Multimedia


Storico




Clicca per ingrandire

Utenti on-line

Ci sono 52 persone collegate