Il Quintetto

Associazione Atistica Europea - Roma

Nel segno della Bilancia

dal 5 al 10 Maggio al TeatroDueRoma

Monologo di Aldo Nicolaj

con Salvo Germano

voce della bilancia Chiara Bianchi

scenografia e costumi: Antonello Delle Foglie
regia di Gianni Guardigli

Dal 5 al 10 Maggio 2009 al TEATRODUEROMA
vicolo due Macelli 37 - Roma 
prenotazioni: 066788259 / e-mail: teatrodueroma@virgilio.it

Come spesso avviene nei testi di Aldo Nicolaj, uno degli autori italiani più rappresentati nel mondo, dietro la descrizione di caratteri, personaggi che svelano le loro piccole vite e i loro drammi esistenziali, si nascondono i vizi e le virtù del nostro paese.

Nicolaj riesce a tratteggiare l'Italia degli anni '60, '70, '80 e anche '90 in maniera raffinata, con humour, ma anche con affondi potenti che si dirigono al cuore della nostra società in quegli anni.

Recitare oggi un testo di Nicolaj è un utile confronto per prendere coscienza che i vizi di allora si sono stratificati con quelli di oggi fino a raggiungere la deriva morale di oggigiorno.

Sarebbe interessante che il raffinato occhio osservatore del grande autore piemontese, scomparso nel 2004, si misurasse con gli avvenimenti italiani del 2008.

Ne scaturirebbe sicuramente una descrizione spietata e raffinata di qualche piccola vita ai margini dell'inconsapevole follia.

Il personaggio di NEL SEGNO DELLA BILANCIA è un uomo che ha trasferito i suoi disagi esistenziali in un disturbo dell'alimentazione, ma dietro la descrizione più superficiale del problema si annidano i germi di un mondo borghese ai limiti della depravazione.

La famiglia, la società e la vita quotidiana del protagonista del monologo vengono descritte con un candore e una ingenuità disarmanti. E questo è il merito di un grande autore: l'uso sempre sapiente della metafora.

Salvo Germano

è nato nel 1960. E' docente nella sezione spettacolo del Liceo Classico “Lucrezio Caro” di Roma. Ha studiato recitazione e dizione con docenti dell'Accademia Nazionale "Silvio D'Amico" di Roma. Ha frequentato i Corsi di Storia del Teatro presso la Facoltà di Lettere dell'Università "La Sapienza" di Roma. Ha maturato inizialmente la sua formazione teatrale nell'ambito del Teatro Stabile di Sicilia diretto da Aldo Formosa. Si è esibito davanti al Papa Giovanni Paolo II in Vaticano. Ha recitato tra gli altri al Teatro Odeon di Treviso, per l'Istituto Nazionale del Dramma Antico (INDA) nella produzione di "Antigone" di Sofocle con la regia di Irene Papas al Teatro Greco di Siracusa. Ha collaborato con la Società "Dante Alighieri" recitando il "Canzoniere" del Petrarca con la presentazione del poeta Edoardo Sanguineti. Si è esibito in diversi teatri italiani con successo di pubblico e di critica. Ha  recitato a Roma al Teatro di Marcello e in Villa Torlonia nell'ambito del Festival Musicale delle Nazioni 2007 accompagnato dal pianista Ede Ivan. Nel 2008 è stato protagonista dello spettacolo “Sette personaggi in cerca di…” diretto da Aldo Formosa in vari teatri italiani.

 

Gianni Guardigli

è nato a Forlì. Risiede a Roma.

Ha scritto:

PAROLE SCRITTE IN CARTOLINA (premio Anticoli Corrado 1991) in scena al Teatro Due di Roma, regia Filippo Ottoni, con Mascia Musy e Marcello Mando'.

ERINNERUNG (segnalato Premio Riccione per il teatro 1995 e vincitore del premio Rosso di San Secondo 1998) in scena in forma di concerto al teatro Oscar di Milano nel 1999 e poi ripreso dal Centro Diaghilev al Teatro Casa dei Doganieri di Mola di Bari nel 2001, regia Gianni Conversano, con Gianni Conversano e Evelina Meghnagi. Nel gennaio 2008 lo spettacolo con lo stesso cast viene rappresentato a Foggia e a Taranto nell’ambito delle giornate della Memoria.

SOTTO BERLINO (segnalato premio IDI 1997) in scena al teatro Tirso nel 2001, regia di Imogen Kusch.

LE LUCI DI ALGERI (premio Flaiano 2000) in scena al Teatro Due di Roma, regia Claudio Frosi, con Maria Monti, Silvana Bosi, Gaetano Varcasia; Isabella Martelli, Chiara di Bari; musiche dal vivo di Nour-Eddine Fatty. Ripreso nella stagione 2001/02 al Teatro dell'Orologio.

DAVANTI E DIETRO LO SPECCHIO in scena all'Arena del Sole - Teatro stabile di Bologna nel giugno 2001, regia Gabriele Marchesini,con Patrizia Zappa Mulas e Giulia Bressan.

GELO dal romanzo di Thomas Bernhard in scena nel febbraio 2000 al Teatro Politecnico di Roma e poi la stagione 2000/01 in vari teatri italiani, regia di Teresa Pedroni, con Roberto Herlitzka, Marcello Donati, Paola Sebastiani.

NOTTURNO INDIANO dal romanzo di Antonio Tabucchi in scena al Festival Della Versiliana nel luglio 2001 e poi in vari teatri italiani nella stagione 2001/02 (a Roma al Tetro Valle Eti in gennaio 2002) regia di Teresa Pedroni con Andrea Giordana, Gianluigi Pizzetti, Liliana Massari, Alessandra Celi, Antonio Sarasso, Andrea Giuliano. Nell’ottobre 2003 alla Comedie des Champs Elysées a Parigi nell’ambito del Festival Les Italiens diretto da Maurizio Scaparro.

UNA CANZONE A TRE TEMPI scritto insieme a Tiziana Bagatella andato in scena nel luglio 2003 al Fontanone Estate, Roma.

GLI AMANTI DEL NUOVO MONDO scende lenta una preghiera … liberamente tratto dal "Buon Dio di Manhattan" di Ingeborg Bachmann, in scena a Roma nel dicembre 2003 presso gli Stabilimenti Cinematografici Studio's (ex De Paolis) per la regia di Imogen Kusch.

LA DISFATTA liberamente tratto dal saggio storico di J. Fest andato in scena a Taormina Arte nei dic. 2003 e al Teatro Vittorio Emanuele di Messina con Giampiero Ciccio' e i ragazzi della scuola dell'EAR di Messina, regia di Luciano Melchionna.

CIELO TAGLIATO, nell’ambito di TREND nuove frontiere della drammaturgia italiana, in scena al TEATRO BELLI di ROMA aprile 2004, con Valentina Martino Ghiglia e Alessandra Muccioli. Regia di Luciano Melchionna. Il testo viene riproposto al Teatro Due di Roma nel maggio del 2008 con la regìa di Marco Lucchesi, con Crescenza Guarnieri, Cristina Liberati, Loredana Martinez, Alessandra Fallucchi (sostituita da Carmen Panarello nell’ulteriore ripresa in ottobre 2008) e la musica dal vivo di Rosario De Martino.

GIOVANNA D’ARCO DI BORGOVECCHIO andato in scena nel settembre 2004 nel festival palermitano KALS’ART come novità italiana con la regia dello stesso Gianni Guardigli e l’interpretazione di Giampiero Cicciò. Poi lo spettacolo è stato ripreso nel gennaio 2005 al Teatro Vittorio Emanuele di Messina e nel gennaio 2006 al teatro Tordinona di Roma. Lo spettacolo ha vinto il “Premio Fondi La Pastora per il Teatro 2006” e torna in scena nel gennaio 2007 ancora a Roma e poi in tour. Poi nuovamente nel gennaio e febbraio 2008 al teatro Cometa off di Roma e ancora in tour.

L’INFANTA E LE ALTRE in scena al Teatro dell’Orologio di Roma nel novembre 2004 con la regia di Valentina Martino Ghiglia con Alessandra Muccioli e Antonella Alessandro.

SOSTIENE PEREIRA dal romanzo di Antonio Tabucchi, in scena al Festival di Borgio Verezzi nel luglio 2005 e poi in tournée in varie teatri italiani fra cui il Carignano di Torino in novembre e dicembre 2005, con la regia di Teresa Pedroni con Paolo Ferrari, Gianluigi Fogacci, Gianluigi Pizzetti, Amando Pinheiro ecc… Nel gennaio 2007 lo spettacolo viene ripreso al Teatro Valle di Roma. Nella stagione 2008-2009 lo spettacolo ritorna in tournée e nel maggio 2008 è ospitato al Teatro Carcano di Milano.

LE AFFINITA’ ELETTIVE da J.W. Goethe in scena a KALS’ART Palermo nell’agosto 2005 con la regia di Marco Mattolini e l’interpretazione di Edoardo Siravo.

FAUST A HIROSHIMA scritto con Imogen Kusch in scena al Fontanone del Gianicolo nell’ambito Estate Romana 2005 per la regia della stessa Kusch con Hossein Taheri, Giorgia Basile, Silvia Mazzotta, Francesca Olivi, Alessandra Roca. Lo spettacolo è stato proposto poi al teatro Opera Hogskolan di Stoccolma nel gennaio 2006. Lo spettacolo è stato insignito del “Premio Fondi La Pastora per il Teatro 2006”. Nell’ottobre 2007 lo spettacolo è andato in scena nell’ambito del Festival della Scienza presso il teatro Duse di Genova e poi in novembre 2007 al Teatro Vascello di Roma.

LA BESTIA UMANA da E. Zola con Arnoldo Foà e regia di Giuseppe Venetucci al Festival KALS’ART Palermo nel luglio 2006.

SENSO monologo ispirato alla novella di Camillo Boito con Laura Nardi regia di Giuseppe Venetucci sempre a KALS’ART Palermo luglio 2006. Nel novembre 2007 viene rappresentato come mise en espace a cura dello stesso Gianni Guardigli con l'interpretazione di Elisabetta Piccolomini.

TUTTE LE NOTTI andato in scena nel febbraio 2008 al Teatro Due di Roma. Con: Anna Maria Gherardi, Carla Cassola, Barbara Chiesa, Giovanni Carta. Musiche originali eseguite in scena da Simone Maggio. Regìa di Marco Lucchesi.

Nell’agosto 2007 riceve a Siracusa il Premio Internazionale Paladino per la scrittura drammaturgica.

A E Dé D'INCU' (AL giorno d'oggi) andato in scena nel maggio 2008 al Teatro Lo Spazio di Roma con la regia di Gianni Guardigli e l'interpretazione di Libero Sansavini.

SE LA LUNA CHIUDE GLI OCCHI in scena al teatro Tordinona di Roma nel giugno 2008 con Gianni De Feo e Marina Occhiena e musiche interpretate dal vivo da Giovanni Monti.

 

 

Articolo Articolo  Storico Torna alla home Stampa Stampa

 


In edicola

Spazio Pubblicitario

Spettacoli degli Amici




Multimedia


Storico




Clicca per ingrandire

Utenti on-line

Ci sono 7 persone collegate